Piazza del Mare – La tensostruttura

Un’ala sul mare.

La tensostruttura ha una superficie di circa 9.000 metri quadrati e si presenta come un profilo alare che si abbassa sul mare. La copertura è composta da vele sostenute da sei coppie di travi ad arco in acciaio sorrette da plinti in cemento armato e puntoni in acciaio inclinati per un’altezza netta massima di 20 metri, completata da sei pennoni per un’altezza complessiva di 45 metri.

Uno skyline inconfondibile.

Estremamente scenografica, per la sua forma inconfondibile e per il suo affaccio sulle darsene all’ingresso del porto di Genova, è uno dei segni distintivi del fronte mare della città e del quartiere fieristico.

La grande copertura offre protezione dagli agenti atmosferici e garantisce ampia flessibilità d’uso per i servizi dedicati alla nautica da diporto e per allestimenti di spazi espositivi, di grandi arene per spettacoli e proiezioni cinematografiche, manifestazioni sportive e tornei al coperto, esibizioni temporanee, concerti, meeting e raduni.

L’opera è stata realizzata a tempi di record, infatti i lavori di sbancamento sono iniziati all’inizio del mese di aprile e la costruzione complessiva si è conclusa a metà settembre per consentire l’allestimento degli stand del Salone Nautico. Per una migliore organizzazione del quartiere e per renderla più facilmente accessibile anche ai carichi eccezionali è stata modificata la rampa d’accesso, rettificandone l’ampiezza e la pendenza.

Una Piazza spettacolare.

“Piazza del Mare” è stata costruita da un pool di aziende altamente specializzate costituite in A.T.I.: ING.INS.INT S.p.A., main contractor, per le opere edili, F.lli Falcone S.r.l. per la carpenteria metallica, Canobbio S.p.A. per le coperture e Biffi S.p.A. per le rifiniture delle membrane di copertura. La tensostruttura ha richiesto l’impiego di 1.300 tonnellate di acciaio. di 86.000 maxi-bulloni, oltre 200 pali di fondazione per sostenere i plinti in calcestruzzo. Sono stati utilizzati apparecchi di appoggio tipici dei ponti e decisamente spettacolare è stato lo spiegamento dei mezzi di sollevamento utilizzati durante le fasi di montaggio.

Verso il confine di levante del piazzale è stata prevista la costruzione per il Salone Nautico 2003 di un edificio di servizio su due livelli. Il primo livello, accessibile alla quota del piazzale, destinato ad attività funzionali alle esigenze della Marina, il secondo, posto alla quota del camminamento d’argine, è organizzato per ospitare una grande terrazza panoramica (vista Punta Vagno e monte di Portofino) con pavimentazione in legno, in parte coperta, e spazi per la ristorazione, con un bar/ristorante dotato di cucina e servizi igienici.

Il progetto di ampliamento: la nuova darsena.

L’investimento realizzato è un primo passo verso quello sviluppo che porterà il numero complessivo dei posti barca in Marina dagli attuali 200 a circa 600 (400 nella configurazione con i maxi-yacht) garantendo al Salone Nautico Internazionale una leadership incontrastata a livello mondiale con conseguenti benefici indotti per tutta l’economia cittadina e un’indiscutibile valorizzazione dell’area a servizio della città.

Il Nuovo Piano Regolatore Portuale, approvato dalla Regione Liguria nel 2001, prevede la realizzazione di una nuova darsena nautica nell’ambito del distretto industriale e fieristico del porto di Genova, finalizzata all’ampliamento delle superfici nautiche espositive in occasione delle edizioni del Salone Nautico Internazionale.

Il progetto è altresì finalizzato all’ampliamento dell’attuale offerta di darsene tecniche all’interno del distretto industriale del porto di Genova, dedicate al settore riparazioni, manutenzioni, trasformazioni e costruzioni delle imbarcazioni da diporto.

Lo specchio acqueo interno della nuova darsena risulterà pari a circa 50.000 m² netti (disponibili per gli ormeggi), con nuove superfici di piazzale pari a circa 12.000 m², su cui insisterà una nuova tensostruttura di superficie pari a circa 9.000 m², gemella di quella già realizzata, di cui la metà dedicata all’ormeggio di imbarcazioni al coperto e disponibile per attività nautiche indoor.

Il progetto della nuova darsena di Marina Fiera di Genova prevede la realizzazione di una nuova opera di difesa marittima per uno sviluppo lineare di circa 1.000 metri, con la creazione di una nuova bocca di accesso comune anche per l’esistente darsena tecnica.

La nuova bocca di accesso, di ampiezza pari a circa 60m, metterà in comunicazione l’attuale darsena tecnica con la nuova darsena nautica, attraverso la demolizione di un tratto di banchina esistente pari a circa 50m.

Le nuove superfici di piazzale saranno interessate dalle necessarie dotazioni infrastrutturali di superficie, quali ad esempio alcuni servizi di assistenza per le imbarcazioni (erogazione carburante), corredate dalla creazione di una serie di collegamenti pedonali, di cui una parte attraverso nuovi ponti sospesi, per la fruibilità da parte dei visitatori del Salone Nautico delle nuove banchine, sede degli ormeggi delle imbarcazioni in esposizione.

La nuova darsena nautica verrà completata mediante l’allestimento di pontili galleggianti attrezzati (colonnine, servizi, etc.) per uno sviluppo lineare complessivo di circa 600 m, per una capacità totale di 400 nuovi ormeggi per imbarcazioni da diporto che vanno ad aggiungersi all’attuale dotazione di circa 200 posti barca. Complessivamente il Salone Nautico potrà disporre di un “Padiglione mare” di 200.000 m2.

La prima fase di intervento riguarderà le opere di difesa marittima e sarà in parte finanziata con i fondi dell’Autorità Portuale messi a disposizione dal Ministero delle Infrastrutture, come annunciato dal Ministro Lunardi in occasione della cerimonia inaugurale del Salone Nautico Internazionale 2001.

Condividi

9.000 mq
Utilizzo parziale o totale dell’area.

Per maggiori informazioni contattaci: info@portantico.it

I parcheggi nelle vicinanze dell’area Fiera non sono sotto la diretta gestione della società Porto Antico di Genova S.p.A., pertanto per disponibilità e tariffe si consiglia di verificare sul sito genovaparcheggi.com.

Ricevi le nostre news

X